Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

SITO WEB DEDICATO AI PROFESSIONISTI

  • Home
  • BLOG
  • Sky Garden - architettura green

Sky Garden - architettura green

Photo credit wikipedia

Sky Garden - architettura green

La ricerca di spazi verdi, vivibili e piacevoli per l’uomo, si sta spingendo sempre più oltre l’ordinario e ancora una volta è Londra a dettare il trend dell'architettura green con il suo Sky Garden.

 

Al 35° piano del 20 Fenchurch Street si trova il famoso grattacielo della city, chiamato anche Walkie-Talkie per la sua forma più stretta alla base e più larga in cima. Proprio nella sua parte più alta, tutta rigorosamente a vetri, si trova lo Sky Garden, una sorta di parco pubblico inglobato in un palazzo: fruibile a tutti, questo straordinario spazio è aperto solo in orario d’ufficio e visitabile solo su prenotazione; nelle ore serali è invece riservato ai clienti di bar e ristoranti che si affacciano su questo magnifico luogo. Impossibile non rimanere affascinati dal connubio perfetto tra acciaio, vetro, il colore verde che domina tutto l’ambiente e il panorama che si apre su fiume Tamigi e tutta la City compreso il famosissimo Shard di Renzo Piano, nella zona business di Londra.

La struttura è organizzata su più piani dal 35° al 37°: al primo piano il bar con la terrazza all’aperto dalla quale si può godere il panorama mozzafiato in tutta sicurezza e il ristorante e il vero e proprio giardino al secondo piano.

Il giardino è il cuore di questo luogo e ospita piante mediterranee e africane che crescono e si mantengono grazie al clima e alla temperatura costanti, che pur risultando quasi artefatti per i visitatori sono necessari.

La luce che filtra dall’esterno e attraversa i vetri, il colore verde dominante e il cielo che sembra a portata di mano, conferiscono a questo luogo fascino e suggestione: sembra di camminare su un giardino tra le nuvole (come del resto evoca il nome stesso!).

I piani adibiti a giardino sono stracolmi di vegetazione rigogliosa: le piante sono perfettamente integrate all’ambiente e alla struttura ricevendo molta luce dall’esterno e risultando colorate e fiorite tutto l’anno.

Una delle sfide maggiori nel progettare un giardino pubblico è infatti scegliere piante varie, che grazie a fioriture in periodi differenti, conferiscano al giardino sempre un aspetto ordinato e splendete, o che comunque anche se non fiorite abbiano un aspetto gradevole.

Dietro allo Sky Garden c’è uno straordinario team di paesaggisti dello studio Gillespices (tra i cui progetti recenti è molto interessante anche la sede di Google a  Londra, un intero palazzo con un tetto-giardino ricchissimo di vegetazione): hanno tratto la loro ispirazione dalle altissime e antiche foreste basandosi su un concetto di evoluzione delle piante. Il loro approccio ha portato alla realizzazione di un particolare microclima e diversi micro-paesaggi, organizzati in tre zone: Shade Tolerant Forest, una Transition Zone e piante fiorite. 

La terrazza superiore composta da felci e fichi offre uno spazio fresco e ombreggiato, mentre la terrazza centrale riproduce una sorta di foresta. La terrazza più in basso  è invece ricca di piante colorate con fioriture durante tutto l’anno: il giglio africano (Agapanthus), il Red Hot Poker (Kniphofia) e l'uccello del paradiso (Strelitzia reginae) sono solo alcune tra moltissime varietà e sono spesso intervallate da semplici ma molto profumate erbe aromatiche come la lavanda a e il rosmarino.

Nel nostro vivaio abbiamo a disposizione un ricco catalogo di piante perfette per la realizzazione di giardini pubblici e privati e la possibilità di forniture su larga scala per realizzazione di grandi dimensioni, o per strutture complesse.

Puoi cliccare qui per metterti in contatto con noi e ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno!

 

piante, architettura del paesaggio, design del paesaggio